Deumidificatore Portatile – Migliori Prodotti e Prezzi

In questa guida spieghiamo come scegliere il migliore deumidificatore portatile.

Un qualsiasi condizionatore, dotato di un sistema inverter, è perfettamente in grado di eliminare l’umidità da un locale, anche abbastanza ampio, attivando la sua funzione di deumidificazione. Basta selezionare l’opzione goccia, ed elimina l’acqua di condensa della stanza buttandola nello scarico a collo d’oca, creato appositamente, come prevedono le normative. Un colpo di telecomando e, se vuoi, fa anche da ionizzatore, purificando l’aria dell’ambiente dove risulta essere collocato. Ma se non hai un condizionatore in ogni stanza, o il tuo apparecchio ha solo la funzione di deumidifica a freddo e sei d’inverno, o se devi deumidificare il bagno e la cucina, o il camerino dove tieni lavatrice e asciugatrice, allora non puoi che prendere un deumidificatore portatile. E se pensi che sia meno efficace di quello a parete commetti un errore, perché prendendo una macchina di qualità, e adeguata alle tue necessità, non potrai che rimanere soddisfatto.

Il deumidificatore portatile è un elettrodomestico indispensabile per abbassare l’umidità nell’aria presente in una stanza, apportando notevoli benefici a coloro che la abitano. Un’eccessiva umidità, infatti, può provocare non pochi danni non solo all’abitazione, intonaco che si stacca dai muri, muffa che compare sul soffitto, il legno dei mobili che si danneggia, ma anche alle persone. Sempre più famiglie, soprattutto in presenza di bambini molto piccoli, scelgono di servirsi di questo utile prodotto. Uno dei vantaggi più apprezzato di tale elettrodomestico portatile, rispetto alle altre tipologie, consiste nella possibilità di trasportarlo ovunque, da una stanza all’altra.

Come Scegliere un Deumidificatore Portatile

Deumidificatore portatile per locale piccolo
Può darsi che tu abbia deciso di acquistare un deumidificatore per eliminare la presenza di umidità in un locale abbastanza piccolo, che sia un camerino o un vano tecnico, dove non c’è ricambio d’aria, oppure in uno stanzino esposto a settentrione, o nel bagno di servizio per eliminare i vapori della doccia. In questi casi ti basta una macchina che non sia eccessivamente potente, e neanche molto sofisticata, con una vaschetta per raccogliere l’acqua, un unico pulsante di accensione spegnimento e un filtro a retina, facile da rimuovere e pulire. Non serve neanche che abbia una portata eccezionale, che sia molto veloce, o abbia un cestello di raccolta molto grande. Se lo devi collocare in un locale tecnico poi non ti serve neanche particolarmente silenzioso. Insomma, in questo caso, ti basta un apparecchio piccolo, dotato delle funzioni basilari e che non abbia neanche un costo elevato.

Deumidificatore portatile per il salone
Se invece hai necessità di ridurre l’umidità ambientale in un salone, allora devi orientarti verso un apparecchio con delle caratteristiche diverse e sicuramente più accessoriato e versatile. Per inizire deve avere una buona portata ed essere abbastanza veloce a rimuovere l’acqua dall’ambiente, poi deve essere dotato di una vasca di raccolta capiente almeno 16 litri ed avere alcune funzioni che ti torneranno molto utili, come il controllo del tasso di umidità, la funzione di attività continua, il timer programmabile, un display leggibile, un motore silenzioso e potente, una ventola a velocità regolabile. Questo vuol dire che devi prendere una macchina che sia in grado di deumidificare un ambiente di 60 metri quadri, quindi una 18l/24h, cioè che abbia la capacità di raccogliere fino a 18 litri di acqua nell’arco della giornata, e che lo faccia anche velocemente, cioè una 1000mc/h, quindi che abbia una velocità di ricambio di 1000 metri cubi d’aria in un’ora, con una potenza di 500 o 600 Watt.

Deumidificatore portatile per la camera da letto
Se invece devi eliminare l’umidità in camera da letto, la macchina che andrai a scegliere dovrà avere caratteristiche diverse. In questo caso, infatti, sarà sufficiente che sia di media potenza, quindi può andare bene anche una 250 Watt, con una vasca di raccolta da 8 o 10 litri, che sia facilmente rimovibile. Deve essere silenziosa, quindi un con un valore di rumorosità non superiore ai 10/12 decibel, una ventola con una velocità relativamente bassa e la possibilità di programmare accensione e spegnimento. Un’altra cosa molto utile, soprattutto in camera da letto, è la possibilità di regolare d’inverno l’emissione di aria calda, in modo da migliorare anche la temperatura della stanza, e la presenza dello ionizzatore, per avere un’atmosfera più pulita. Per quello che riguarda l’igrometro, invece, ti basta tenerlo fisso al 65%, perché un’aria troppo secca, durante il sonno, non fa bene. In ambienti come questo, quindi, è sufficiente che tu prenda una 10l/24h, che è buona per una stanza di 20/25 mq, con un ricambio d’aria di 400/500 mc/h, e fai anche attenzione che i piedini siano silenziati con il gommino, per evitare fastidiose vibrazioni.

Deumidificatore portatile per la cucina
Il deumidificatore portatile per la cucina deve essere abbastanza potente, e anche sufficientemente veloce da riciclare il vapore acqueo, che si forma di continuo durante l’uso dei fornelli. Quindi ti serve almeno una 20l/24h, con un valore di riciclo che dipende dall’ampiezza del locale. Se la cucina è piccola basta il 500mc/h, se invece è una cucina abitabile meglio un 800mc/h. In questa macchina la cosa più importante, affinché non subisca danni, è il filtro che deve essere a carboni attivi e facilmente sostituibile, a causa dei vapori carichi di grassi. Anche per questo deumidificatore la funzione di deumidifica in continuo è molto importante, e devi attivarla ogni volta che c’è una pentola piena d’acqua sul fuoco. Un’altra funzione molto utile è la possibilità di collegare il condotto di espulsione dei liquidi raccolti direttamente ad uno scarico, magari a quello della lavastoviglie, in modo da non dovere svuotare continuamente la vaschetta. Basta togliere il tappo posto sul retro del deumidificatore, aggiungere il tubo di gomma in dotazione, e poggiarlo in uno scarico, o nel buttatoio per l’acqua sporca.

Deumidificatori Portatili più Venduti

Per concludere proponiamo una lista dei deumidificatori portatili più venduti online in questo periodo con il relativo prezzo.

Cliccando sui prodotti presenti nella lista è possibile leggere le opinioni dei clienti.